baby_alpaca

Perché scegliamo il Baby Alpaca?

Usiamo solo ed esclusivamente baby alpaca, una fibra eccezionalmente sottile (21.5micron).

La lana di baby alpaca è fino a sette volte più calda delle fibre più diffusamente impiegate, perché le singole fibre agiscono come isolante termico evitando la dispersione del calore corporeo. Inoltre, è molto più elastica, morbida e durevole dei materiali più comuni, non attira né trattiene la polvere, non contiene lanolina, è ipoallergenica, non infeltrisce e non ‘fa pilling’.

E’ una fibra naturale di estrema qualità, sia alla vista che al tatto, e ai tempi degli Incas era riservata, per la sua preziosità, alle famiglie imperiali (non sarà una sorpresa se l’avete provata!).

La lana di Alpaca può assumere più di 20 colorazioni naturali diverse, dall’avorio al nero intenso. La tosatura si effettua manualmente una volta all’anno, all’avvicinarsi della stagione calda.

Serve la lana di quattro capre per ottenere il cashmere necessario alla produzione di un solo maglione mentre la lana di un singolo esemplare di Alpaca basta a produrre fino a cinque capi.

Inoltre la lana di baby alpaca non danneggia l’ambiente ed è sostenibile, mentre altri materiali simili come il cashmere stanno diventando un problema per l’ambiente a causa dei metodi di lavorazione della lana stessa e dell’alimentazione degli animali.

Il BABY ALPACA è la sintesi di tutte le altre fibre: possiede la morbidezza del cashmere, la lucentezza del mohair, la setosità dell’angora e la resistenza della lana merino.

PS: la lana NON deriva dal cucciolo di alpaca, il nome ‘baby’ deriva dalla fibra eccezionalmente fine.