La filosofia di DAA

Dalla passione per la lavorazione di capi pregiati di maglieria e dal desiderio di creare un brand di lusso a cavallo tra passato e futuro, nasce nel 2015 a Milano Dunia Algeri Atelier: un luogo dove prendono vita capi unici, realizzati utilizzando filato di baby alpaca 100% puro.

Crediamo nell’esclusività e non nella serialità.
Produciamo pezzi unici, realizzati a mano appositamente per voi da artiste della maglieria. Creiamo made to order, perché il vostro maglione sia personalizzabile nelle misure e nei colori. Siamo determinati a proporvi solo il meglio, grazie alla combinazione tra la preziosità del Baby Alpaca e l’inarrivabile know-how italiano nella maglieria artigianale.
Non crediamo nel fast fashion poiché per noi Qualità, Arte e Tempo sono inscindibili: ogni capo necessita di almeno 30 ore per essere lavorato e ultimato dalla stessa mano.
Indossare un maglione è il modo più semplice per essere sofisticate e comode al tempo stesso, caratteristiche essenziali che ogni indumento dovrebbe secondo noi possedere.

 

La Collezione

Linea oversized, femminilità, comodità e stile minimal con dettagli che danno un tocco di originalità: ecco le caratteristiche della collezione di Dunia Algeri Atelier per rendere ogni capo protagonista dell’outfit. Capi-gioiello, sofisticati nella loro elegante semplicità, che vogliono essere un evergreen, oltre le mode del momento.

L’ESSENZIALE: NEL GUARDAROBA E NELLA VITA

Ogni modello è influenzato a una figura femminile che ha un ruolo fondamentale nella vita della nostra designer, Dunia.

Iniziando da Nonna Giulia, l’icona principale del brand. Con i suoi maglioni fatti a mano nel garage di casa all’inizio degli anni 1960, è stata lei a ispirare la nascita di questo brand a cavallo tra passato e futuro. Sfortunatamente Dunia non ha mai avuto l’occasione di conoscerla, ma porta il nome che Nonna Giulia aveva scelto per lei.

Rosi, la coccola. La nonna materna. Una vera figura femminile all’italiana, sempre presente (con un piatto di pasta ovviamente).
Ari, l’eleganza di vivere, di amare, di donare. La mamma.
Topi, la semplicità. Un’amicizia lunga una vita.
Niki, il coraggio. Un pastore tedesco a pelo lungo.
Millie, l’abbraccio. La suocera. Immagine d’insolita fortuna.

Per la seconda collezione, ogni modello è invece influenzato da una città nella quale la nostra designer ha vissuto nel corso della sua vita.

Iniziando da FARA (Bergamo), la città di origine della designer. Il modello Fara è un girocollo molto basic, il capo jolly da avere sempre nell’armadio e dal quale ‘tornare’ quando non si sa cosa indossare.

Elvezia (Lugano) è la città dove la designer ha vissuto tre anni. Questo modello è definito da una trama asimmetrica, quasi caotica. Perché il primo trasferimento all’estero, la prima esperienza di vita lontana da casa è stata proprio così.

Con Primrose ci spostiamo a Londra, la metropoli dove la stilista ha vissuto nel 2012. Il modello Primrose presenta una trama all’apparenza semplice ma dalla lavorazione molto complicata. Esattamente come la vita nella città inglese.

Poi arriva Charlot (Parigi), con un’esperienza piacevole e il ricordo di città meravigliosa, senza troppo sforzo e senza sfarzo. Qui, Dunia Algeri si è trasferita per tutto il 2013. Il modello Charlot è un cardigan chic senza impegno, un modello tanto casual quanto elegante.

Torniamo in Italia, in Brera (Milano), città dove la designer vive attualmente. Il capo deriva dal famoso Rosi Coat, un modello tra passato e futuro. Gli ingredienti essenziali per un presente semplicemente ‘perfetto’.

DAA si tinge di verde

I nostri capi sono ideati e prodotti a mano in Italia, utilizzando esclusivamente Baby Alpaca proveniente dal Perù.
Acquistiamo lana da fornitori che hanno fatto della cura dell’allevamento la loro ragione d’essere. Fattorie di grande tradizione, che hanno iniziato la loro attività nell’800 e che sono divenute nel tempo una vera e propria istituzione, anche didattica, nello specifico allevamento dell’Alpaca.

Il nostro obiettivo è quello di offrirvi un capo splendido, senza tempo e amico dell’ambiente. Per questo oltre alla lana di Alpaca (animale naturalmente rispettoso dell’ambiente che lo circonda), abbiamo scelto di impiegare cotone ecologico per i sacchetti proteggi capo e carta riciclata per le comunicazioni.